Il 74-89 % dei conti di investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD. Il tuo capitale è a rischio.

scalping Esistono i trader ed esistono coloro che conoscono la strategia scalping per il trading.

Operano tutti e due sulle Borse ma è come se fossero due universi paralleli.

I primi sono gli adepti delle azioni, i secondi gli adepti del tick.

I primi possono arrivare a fare qualche operazione al giorno, i secondi ne fanno almeno qualche decina e non di rado superano la soglia delle cento.

Se già sei pratico della compravendita di azioni e sei incuriosito dalla strategia scalping per il trading, prosegui nella lettura perché voglio aprirti le porte di questo misterioso e sotto molti aspetti attraente mondo.

In questo articolo ti spiegherò:

  • Che cosa è il tick è perché interessa allo scalper
  • Perché sono importanti commissioni basse e piattaforme performanti
  • Dove trovare commissioni basse e piattaforme performanti

Che Cosa è il Tick

strategia scalping Prima di iniziare, devo però partire da un concetto sconosciuto ai più. Ma alla base di qualsiasi strategia scalping per il trading. Si tratta del tick.

Ebbene, dirai tu: che cosa è il tick? Molto semplicemente è il movimento più piccolo che un’azione può fare. Sia al rialzo che al ribasso.

Per l’azione Intesa Sanpaolo, per esempio il tick equivale a 0,5 millesimi di euro.

Quindi se sale di un tick passa da 2,218 euro a 2,2185 euro.

Mentre se scende passa da 2,128 euro a 2,1275.

Non vedrai mai il prezzo dell’azione Intesa Sanpaolo fissato a 2,2186, perché il tick è per l’appunto di 0,5 millesimi.

Chiarito questo concetto possiamo passare alla definizione dello scalper, cioè colui che opera sui mercati utilizzando la strategia dello scalping per il trading.

Allo scalper non interessa infatti se le prospettive del titolo Intesa Sanpaolo sono ottime oppure pessime, tanto a fine seduta quando chiuderà la piattaforma del suo broker avrà chiuso tutte le sue operazioni.

A lui interessa solo entrare quando ci sono buone probabilità che il titolo salga di qualche tick.

E l’indomani sarà un altro giorno per la strategia scalping per il trading.

Ricapitolando:

  • il tick è il movimento minimo di un’azione
  • allo scalper non interessano le prospettive di un’azione
  • si guadagna con movimenti di pochi tick

La Strategia Scalping per il Trading è Basata sul Tick

Come ho detto, quindi, allo scalper non interessa se l’azione su cui opera è sopravvalutata o sottovalutata.

Gli interessa solamente conoscerne molto bene i movimenti.

Ed è proprio per questo motivo che chi usa la strategia scalping per il trading opera quasi sempre sulla stessa azione.

Ne conosce le resistenze e i supporti, ne conosce addirittura le anomalie.

E questo per il semplice fatto che la segue per tutta la seduta per tutti i giorni in cui la Borsa è aperta.

Gli basta un piccolo movimento, dunque pochi tick, per aprire e chiudere un’operazione vincente.

La plusvalenza è per forza di cose molto piccola ed è proprio per questo che lo scalper effettua numerosissimi trade ogni giorno. La strategia scalping si può usare per il mercato forex. Leggi “Come funziona il mercato forex” per un’introduzione all’argomento

 

Cosa Serve per la Strategia Scalping per il Trading

Come avrai già potuto capire, per utilizzare la strategia scalping per il trading sono però necessari due fattori: commissioni molto basse e una piattaforma molto performante.

Se la plusvalenza di ogni trade è molto bassa non ti puoi infatti permettere di pagare commissioni troppo alte.

Queste ultime sarebbero spesso superiori al tuo guadagno.

Allo stesso modo non puoi fare affidamento su una piattaforma lenta e macchinosa.

Le tue entrate sarebbero imprecise e il trade perdente.

Come Trovare Commissioni Basse e Piattaforme Performanti

L’impresa di trovare il broker adatto per la strategia scalping per il trading è più semplice di quello che sembra.

Sono infatti molto pochi i broker che affrontano gli investimenti necessari per risultare attraenti per gli scalper.

Dimentica pure il sito di home banking che ti consente di comprare e vendere azioni e rivolgiti solo ai veri professionisti.

E se sei un vero scalper avvia tranquillamente una contrattazione sulle commissioni.

I broker saranno ben felici di tenere come cliente una persona che effettua centinaia di operazioni al giorno.

Per quel che riguarda infine le piattaforma fai sempre una prova gratuita e vedi quella che risponde meglio alle tue esigenze. Ognuno ha le sue!

Come prima cosa, però, controlla che l’esecuzione degli ordini sia istantanea.

Inizia con pochi soldi, scegli l’azione che più ti attira e vedrai che in poco tempo inizierai a levarti le prime soddisfazioni.

E non ti dimenticare mai: con la strategia scalping per il trading più la usi più impari!

Articolo scritto da: Giulio Visconti

Luca Ferrari

Di origini lombarde, Giulio Visconti ha sempre vissuto a Roma. Ha studiato Economia e si è specializzato in risk management. Una competenza che ha successivamente applicato alla gestione del risparmio.

Giulio è infatti un apprezzato Private Banker. L’unico campo in cui non applica la rigida disciplina per la gestione del rischio è la cucina: i pranzi che prepara per gli amici sono “esagerati”

Giulio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *