Il 74-89 % dei conti di investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD. Il tuo capitale è a rischio.

oro fisico e oro finanziario Se sei interessato a investire in oro la prima cosa che devi conoscere è la differenza fra oro fisico e oro finanziario. Una volta chiarita questa importantissima distinzione, potrai mettere a reddito i tuoi risparmi. Esattamente come lo fanno i grandi fondi e le persone molto ricche.

Infatti il metallo giallo deve sempre essere presente in un portafoglio ben bilanciato. E non solo in tempi di incertezza, come credono molte persone.

Per esempio nel 2020 Exor, la finanziaria della famiglia Agnelli, ha guadagnato ben 120 milioni di dollari investendo in oro, argento e altre materie prime.

Lasciamo però subito perdere le divagazioni e andiamo al dunque.


Sono oro fisico:

  • i lingotti
  • le monete auree
  • i gioielli fatti con il metallo giallo


Sono oro finanziario

  • le azioni aurifere
  • gli Etf sull’oro
  • i fondi comuni d’investimento sull’oro
  • il future sull’oro quotato sulla Borsa di Chicago
  • altri strumenti finanziari derivati come per esempio opzioni e Cfd oro

Quali sono le caratteristiche dell’oro fisico

oro fisico

Come dice la parola stessa, l’oro fisico è diverso dall’oro finanziario perché lo si può toccare.

Nella sua storia l’uomo ha conosciuto quasi solo l’oro fisico. L’oro finanziario è una invenzione molto recente.

L’uomo preistorico utilizzava l’oro per gli ornamenti. Gli antichi imperi ci coniavano le monete. I ricchi lo hanno sempre conservato in lingotti.

E nei millenni l’oro fisico ha ripagato questa fiducia conservando il suo valore.

L’oro fisico ha un valore in sé. Se vai in qualsiasi angolo del mondo con una moneta o una collana d’oro troverai sempre qualcuno disposto a comprarle. E così sarà anche fra cento o mille anni.

Non mancano però i difetti dell’oro fisico, che l’oro finanziario non ha.

I lingotti, le monete e i gioielli possono essere rubati. Anzi, sono uno dei bottini più ricercati dai ladri che si intrufolano in casa.

Questo porta i proprietari dei lingotti a depositarli nelle cassette di sicurezza delle banche, che sono però molto care.

Esiste poi il rischio di truffa. Solo  gli orafi esperti sono in grado di dire se il lingotto o il gioiello è oro puro.

Infine non rende nulla. Non assicura dividendi o cedole, come fanno invece le azioni dei produttori auriferi o i fondi sull’oro.

Ricapitolando.


I vantaggi dell’oro fisico, che l’oro finanziario non ha:

  • ha un valore intrinseco che non dipende da banche o società finanziarie
  • è un mezzo di pagamento in tutto il mondo


Ci sono però anche degli svantaggi:

  • attira i ladri
  • la sua conservazione costa molto
  • può essere falso
  • non rende

Quando l’oro fisico è la scelta migliore

Chi teme una grande catastrofe finanziaria farebbe bene e detenere l’oro fisico.

L’oro finanziario non si salverebbe infatti dal collasso del sistema finanziario mondiale. Invece l’oro fisico sì. Anzi il suo valore schizzerebbe alle stelle.

L’oro fisico va bene anche per chi deve poter portare con sé la propria ricchezza.

In entrambi i casi parliamo però di situazioni estreme, che non si verificano in tempi normali.

 

Quali sono le caratteristiche dell’oro finanziario

oro fisico e oro finanziario A differenza dell’oro fisico, l’oro finanziario è fatto di “carta”.

Sono oro finanziario le azioni delle società aurifere, i fondi d’investimento specializzati sul metallo giallo, gli Etf, i future e tutti gli altri derivati che hanno come sottostante l’oro.

L’oro finanziario consente di essere proprietari solo indirettamente del bene rifugio.

Questo ha indubbi vantaggi:

  • non c’è il rischio di furto
  • i costi di gestione dell’investimento sono estremamente bassi
  • è molto più facile venderlo e comprarlo
  • assicura una rendita sotto forma di dividendo o cedola

Però ci sono anche degli svantaggi:

  • se l’emittente fallisce, il nostro oro va perso
  • l’oro finanziario non è spendibile

Quando l’oro finanziario è la scelta migliore

Per l’investitore l’oro finanziario è sicuramente meglio dell’oro fisico. Aprendo un conto presso un broker qualsiasi lo si può vendere e comprare con grande facilità e a basso costo.

Come sempre, però, ognuno deve valutare attentamente le proprie esigenze e solo dopo decidere se fa più al suo caso l’oro fisico o l’oro finanziario.

Articolo scritto da: Nicola Giunta

Luca Ferrari

Nicola Giunta vive e lavora a Milano, dove si è trasferito a 18 anni per studiare alla Bocconi. Oggi è un affermato trader, specializzato in materie prime e strumenti derivati.

Per scaricare la tensione della sua professione scrive articoli in cui raccoglie, a sangue freddo, le esperienze che vive nella sala trading. Per TradingSicuro.com scrive sul trading dell’oro.

Nicola

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *