Il 74-89 % dei conti di investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD. Il tuo capitale è a rischio.

Trading Sicuro

logo trading sicuro Trading Sicuro è il sito che vuole essere il vademecum di chi fa trading online. Sia a livello avanzato che principiante. Se non fosse online, sarebbe un piccolo libro da tenere sul comodino.

Partiamo subito con la regola di base: il trading non è sicuro. Hai letto bene: non è sicuro! E proprio perché non è sicuro, e dunque rischioso, è redditizio.

Se fosse sicuro, intendendo con questo il non perdere mai i propri soldi, non ci sarebbe neanche alcun guadagno.

La regola numero uno della finanza è infatti la seguente: ad un investimento rischioso corrisponde un alto rendimento (se tutto va bene); ad un investimento sicuro corrisponde un basso rendimento (sempre).

Ti starai chiedendo: “Perché chiamare allora il sito Trading Sicuro?” La risposta è semplice. Perché nel trading guadagna chi riesce a ridurre al minimo i rischi e ad eliminare del tutto quelli non necessari.

Gestione del Rischio

gestione del rischio La gestione del rischio è il vero segreto del successo nel campo degli investimenti. Questo non significa affatto che tu debba investire in obbligazioni governative con un rating di tripla A, che rendono molto poco. Anzi è vero il contrario.

È preferibile correre dei rischi, anche alti, ma con le dovute precauzioni.

In questo sito troverai tutti i consigli, le informazioni, le tecniche e le strategie per rendere il tuo trading più sicuro sulla piattaforma di trading che hai scelto. Ed avere così maggiori probabilità di portare a casa il tanto agognato guadagno.

I Rischi Facilmente Eliminabili

rischi eliminabili Partiamo subito dai rischi del trading online sicuro che si possono eliminare del tutto e con grande facilità, rendendo così il trading più sicuro.

Stiamo parlando di quegli handicap che si hanno scegliendo il broker sbagliato.

È importantissimo scegliere intermediari con:

  • commissioni basse
  • piattaforme di trading performanti
  • prezzi in tempo reale

 

Non Lasciare che sia il Broker a Guadagnare al Posto tuo

Attento alle commissioni Le commissioni sono senza ombra di dubbio il fattore chiave per qualsiasi trader, quando deve scegliere la piattaforma di trading.

Per gli scalper, ovvero chi utilizza la  strategia scalping forex, sono addirittura di importanza vitale.

Chi fa tante operazioni rischia di lavorare per broker.

Ipotizziamo che presso una determinata piattaforma di trading le commissioni di intermediazione siano dell’1% e che il nostro scalper con un capitale di 10mila euro in una giornata abbia chiuso dieci operazioni, tutte con un guadagno dell’1%.

Ebbene alla chiusura lui si ritroverà con i suoi 10mila euro – non uno di più! – mentre il broker avrà intascato ben 1000 euro.

Questo è un esempio che non esiste nella realtà – tutte le piattaforme di trading hanno commissioni inferiori – ma serve a far capire quanto possano incidere le commissioni sulle plusvalenze.

 

Come Fare Trading Online Sicuro

Ogni lavoro ha i suoi strumenti e devono essere di qualità.

Pensa a un contadino che invece del trattore ha la zappa. Potrà anche essere bravissimo, ma non farà molta strada. Lo stesso vale nel trading, soprattutto se hai deciso di fare il trader di professione e non solo nel tempo libero.

Scegli una Piattaforma di Qualità

piattaforma trading sicuro La piattaforma di trading ideale deve essere:

  • di semplice utilizzo
  • essere customizzabile
  • offrire tutti gli strumenti necessari per l’analisi tecnica
    come ad esempio il grafico a candela
  • essere veloce

Stiamo recensendo tutti i migliori broker e tra poco pubblicheremo le nostre opinioni.

I prezzi delle azioni possono avere oscillazioni molto repentine e molto ampie. Per non parlare degli strumenti derivati o del Forex.
Chi opera sull’euro-dollaro sa che minime variazioni dei prezzi possono comportare guadagni o perdita di diverse migliaia di euro.

E questo perché si tratta di un’operatività in leva. L’esecuzione degli ordini deve quindi essere istantanea! E solo le piattaforme di trading più performanti sono in grado di garantirlo.

 

Il Book Deve Essere in Tempo Reale

book in tempo reale Immagina di essere un pugile e di salire sul ring per un importante match con le braccia legate dietro la schiena.

In alternativa puoi provare a fare trading online con un book che non è in tempo reale.
La fine che farai sarà la stessa.  Ne uscirai distrutto.

Operare con prezzi in “domanda” e “offerta” sballati è semplicemente impossibile. E di certo non è quello che noi chiamiamo trading sicuro.

Devi però sapere che ci sono alcuni “primari” broker che su alcuni strumenti non sono in grado di offrire un book in real time. Altri fanno da market maker. Ovvero popolano di offerte, sia in acquisto che in vendita, il loro book.

Questa pratica apre però la porta a manipolazioni di mercato, senza contare che la liquidità di questi book è di gran lunga inferiore a quella dei book “ufficiali”, cioè quelli delle Borse.

Questo per dirti che se vuoi fare trading sulle opzioni americane, devi trovare un broker che ti offra l’accesso diretto alla Borsa dei derivati statunitensi e cioè il Chicago Mercantile Exchange.

Altrimenti starai facendo del trading insicuro. Starai cioè correndo inutilmente dei grossi rischi.

 

Finanza Comportamentale: Gestisci le Tue Emozioni

finanza comportamentale Un altro capitolo importantissimo della gestione del rischio riguarda gli aspetti psicologici del trading online. Comprare e vendere azioni, o qualsiasi altro strumento finanziario, coinvolge pesantemente le nostre emozioni. E questo non è un bene.

Quando siamo in preda all’euforia, se stiamo guadagnando, o alla paura, se stiamo perdendo, non siamo nelle condizioni migliori per prendere le decisioni giuste.

E visto che non è possibile annullare le emozioni, l’unica strada che ci resta è quella di conoscerle ed evitarne le trappole.

Esiste una importantissima branca della psicologia che si chiama finanza comportamentale ed è veramente preziosa per il trader.

 

Quello che la Borsa e il Poker hanno in Comune

trading online come il poker Immagina quattro giocatori di poker che, giunti a fine serata, stanno per cominciare l’ultima mano.

Colui che fino a quel momento è stato il vincitore è molto cauto nei rilanci e non si sognerebbe mai di bluffare. Chi glielo fa fare di prendere dei rischi! Il gruzzoletto che ha messo assieme lo rende felice e non vede l’ora di poterselo portare a casa.

Di fronte a lui si trova il perdente, il cui comportamento è l’esatto opposto, gioca molto pesante nella speranza di recuperare i soldi persi e in cuor suo spera che gli avversari gli concedano qualche altra mano.

Chi paragona la Borsa al poker ha ragione ma per il motivo sbagliato. Non è vero che per guadagnare bisogna essere fortunati: la fortuna non dura a lungo mentre il bravo investitori ha ottimi risultati sul lungo periodo.

Il motivo per cui, sotto certi aspetti, la Borsa è uguale al poker è che si fanno gli stessi identici errori. Quando si è in guadagno si preferisce una vincita certa e non si è disposti a correre alcun rischio.

Quando invece si è in perdita si rifiuta categoricamente una minusvalenza certa e si è disposti a correre forti rischi, un azzardo che quasi sempre si risolve con perdite ancora più grandi.

Ecco spiegato perché chi ha comprato l’azione o il fondo giusti li vende troppo presto – vuole realizzare il guadagno certo – mentre chi ha fatto la scelta sbagliata mantiene la posizione, correndo rischi ingiustificati.

 

1.000 Euro Guadagnati e 1.000 Euro Persi Hanno lo Stesso Valore

1000 euro Per questo comportamento così dannoso per le nostre finanze, sia che si sieda al tavolo verde sia che ci si stia occupando dei propri risparmi, esiste una definizione ben precisa: l’effetto riflesso (in inglese Reflection effect), ovvero l’inversione dell’ordine delle preferenze in base alla situazione in cui ci si trova, di perdita o di guadagno.

Non bisogna infatti mai dimenticare che 1000 euro guadagnati e 1000 euro persi hanno sempre lo stesso valore: 1000 euro.

E questo vale anche se in determinate situazioni il nostro cervello non è per niente d’accordo.

E qui torna in gioco la gestione del rischio, ovvero quello che noi chiamiamo “trading sicuro”, l’elemento che distingue veramente l’investitore di successo dal giocatore di poker (allo sbaraglio; il professionista conosce molto bene questi meccanismi e non si lascia prendere la mano).

Il rischio va gestito nel modo corretto sia che il nostro portafoglio sia in guadagno sia che sia in perdita.
Una volta capito questo concetto, il mondo della finanza non avrà più nessun segreto (o quasi).

Per vincere a poker, invece, la strada sarà ancora lunga.

 

L’importanza di Conoscere gli Strumenti Finanziari del Trading Sicuro

Drivati Fino ad ora abbiamo fatto un lungo elenco di azioni che possono rendere il tuo trading più sicuro. Siamo partiti dalla scelta della migliore piattaforma di trading per arrivare fino al controllo delle emozioni.

Non abbiamo però ancora detto niente che riguardi specificatamente il trading. Possiamo quindi tranquillamente chiamarle contromisure preliminari.

Questo non vuol ovviamente dire che siano poco importanti. Anzi è vero l’esatto opposto: sono importantissime.

Ma veniamo ora al dunque. La prima cosa che deve conoscere approfonditamente un trader è lo strumento finanziario che intende utilizzare. Possono essere le azioni o le obbligazioni. Ma il vero regno del trading online è quello dei derivati.

È proprio qui che si trovano le variazioni di prezzo più repentine e i maggiori guadagni.

 

Il Trading Online e La Leva Finanziaria

Facendo trading online sicuro opererai quasi sempre in leva finanziaria. Infatti la leva è in assoluto lo strumento più utilizzato dai trader. Ecco di cosa si tratta.

La Leva Finanziaria

leva finanziaria Immaginate per un momento di avere sul vostro conto titoli solo 100 euro ma di poter comprare azioni per 1000 euro.

Immaginate anche che le azioni che avete comprato per 1000 salgano del 10%, regalandovi una plusvalenza del 10%, cioè di 100 euro.

A questo punto voi chiudete la posizione e portate a casa i 100 euro di guadagno.
Cento euro che, di fatto, raddoppiano il tuo capitale iniziale che era di 100 euro.

Leggi tutto sulla leva finanziaria per il forex e per il trading.

Grazie alla leva hai raddoppiato il tuo capitale con solo il 10% di rialzo.

La leva che abbiamo utilizzato del nostro esempio è “uno a dieci”. Ovvero abbiamo decuplicato il nostro guadagno. Ovviamente esistono anche leve 1 a 2, 1 a 50, 1 a 100 e così via.

Probabilmente ti stati chiedendo: “Come posso investire 1.000€ quando sul conto ho solo 100€?” La risposta è più semplice di quanto peso: Basta farti prestare i 900€ che ti mancano dal tuo broker.

 

Il Forex è il Trading Più Sicuro

Ti sei chiesto cos’è il forex? Il Forex (dall’inglese FOReign EXchange Markert) è semplicemente il mercato valutario, ovvero il mercato dove avvengono tutte le negoziazioni che hanno per oggetto le differenti valute. Il Forex è anche il più grande mercato finanziario al mondo.

Infatti, i soldi mossi giornalmente dal mercato del Forex non hanno paragoni. Non regge neanche lontanamente il confronto Wall Street e neanche il mercato dei Treasury, i titoli di stato americani.

Forex Trading

trading forex Ogni giorno sul Forex gli scambi ammontano a 1,5 trilioni di dollari, cioè 1500 miliardi di dollari. Una cifra con 11 zeri e il 15 davanti!

Per capire quanto sia grande ti darò ora qualche paragone. Il prodotto interno lordo italiano è di circa 1800 miliardi di dollari, dunque solo leggermente più grande.

Gli scambi giornalieri a Wall Street sono pari a circa 30 miliardi di dollari, dunque 50 volte di meno. Ricorda il forex trading è legale in italia !

Viste le sue dimensioni, è facile capire che il Forex non può essere manipolato. Non ci possono cioè essere operatori, che forti della loro potenza di fuoco, possono “giocare sporco”.

Si tratta di una situazione ben diversa rispetto alle azioni, soprattutto quelle più piccole. In questo caso un investitore sufficientemente liquido può indirizzare il corso delle quotazioni dove vien bene a lui (e probabilmente non a te).

Sul mercato del Forex il grande fondo hedge non ha nessuna arma in più rispetto a te.

 

I Futures Sono l’Arma Segreta del Trading Online Sicuro

Chi fa trading online non può non conoscere i Futures. Infatti i futures sono contratti finanziari, che prevedono le clausole per lo scambio in futuro (da qui il nome Future) di un determinato asset finanziario.

Sono usati soprattutto dai grandi investitori istituzionali perché hanno dimensioni enormi.

Futures Trading

trading futures

Anche se la maggior parte degli investitori non ne acquisterà mai uno, tutti devono sapere che cosa sono i Futures. Fondamentalmente sono contratti per l’acquisto in “futuro” di un asset ad un prezzo stabilito adesso.

Dall’andamento dei principali futures dipende quello dei mercati, siano essi azionari, obbligazionari o valutari.

Infatti i futures esistono per ogni asset finanziario e in ogni ambito rappresentano una sorta di faro. Leggi tutto su cosa sono i futures.

I Futures sono le bombe atomiche della finanza: Possono garantire una grandiosa vittoria ma anche ritorcersi contro chi le utilizza male.

Possono portare enormi guadagni ma anche perdite totali. Solo studiandone approfonditamente il funzionamento e i tecnicismi è possibile approfittarne senza rimanerne bruciati.

 

Il Trading Online di Materie Prime

trading online sicuro materie prime Tutto questo vale anche per il trading online sicuro delle materie prime. Un settore spesso trascurato dai principianti che fanno trading online. Ma non dai pro.

Anche l’oro, l’argento, il petrolio e il gas hanno i rispettivi future e forti oscillazioni dei prezzi.

Conoscere i meccanismi dell’andamento delle materie prime rappresenta non solo un’ottima opportunità per fare trading online, ma anche per capire le prospettive dei mercati nel loro complesso.

Se l’oro sale, chi fa trading sicuro farebbe bene ad iniziare a essere meno ottimista sulle prospettive delle Borse. Se il petrolio scende, chi fa trading dovrebbe iniziare a prendere in considerazione uno scenario economico poco brillante.

 

Le Strategie per il Trading Online Sicuro

strategia golden cross trading online Dopo aver trovato il broker con le commissioni più basse e con la migliore piattaforma di trading ed esserti informato sugli strumenti finanziari che intendi usare, puoi finalmente passare al trading.

E anche in questa fase, senza dubbio la più importante, potrai applicare strategie per ridurre il rischio di perdite e rendere quindi il tuo trading più sicuro.

Esistono infatti efficaci strategie che consentono anche a chi è alle prime armi di orientarsi nel mondo del trading online.

Ne è un perfetto esempio la strategia Golden Cross che si basa sulla media mobile a 50 e 200 giorni. Quando si incrociano abbiamo i Golden Cross, che danno importanti indicazioni sul trend in atto.

Se la media a 50 giorni stava sopra quella a 200 e dopo l’incrocio si trova sotto, vuol dire che il trend è in peggioramento, o ribassista.

Invece, se accade il contrario, vuol dire che il trend è in miglioramento, o rialzista.

 

Lascia Correre i Guadagni da Trading e Taglia le Perdite

trading online sicuro stop loss L’altra regola d’oro del trading online è quella di usare gli stop loss. Solo così è possibile fare trading in sicurezza.

Nel momento in cui apri una posizione stabilisci quale perdita sei disposto a sopportare nel caso in cui il trade vada nella direzione sbagliata.

Inserisci cioè un ordine di vendita automatico se lo strumento finanziario che hai comprato scende sotto un determinato prezzo.

A tutti capita di sbagliare; l’importante è non accusare perdite troppo pesanti. O addirittura perdere tutto! Come spesso capita a chi non fa trading online sicuro.

Allo stesso modo proteggi i tuoi guadagni senza dover uscire troppo presto da una posizione vincente. In termini tecnici si parla di Take Profit: un ordine di vendita in automatico quando una posizione in guadagno ripiega verso il basso.

 

Il Trading Alternativo: il Bitcoin e le Criptovalute

Trading Bitcoin In questo sito troverai però anche informazioni sulle novità” finanziarie apparse nell’ultimo decennio. Offrono interessantissime occasioni di trading e di investimento.

La più nota è ovviamente il Bitcoin. Il Bitcoin è una criptovaluta ovvero qualcosa che viene accettato come metodo di pagamento, che esiste solo nel mondo digitale ed è crittografato.

La caratteristica che lo rende unico è il fatto che non viene emesso da nessuna banca centrale.

Non bisogna infatti confondere le valute digitali con le criptovalute. Sono due cose ben diverse, anche se hanno in comune la caratteristica di essere entrambe digitali. Cioè di esistere solo in formato elettronico e non in formato cartaceo.

La Banca Centrale Europea sta per esempio lavorando allo sviluppo di un euro digitale che si appoggia alla tecnologia blockchain, esattamente come il Bitcoin, ma non si tratta di una criptovaluta perché la Bce può in ogni momento sapere chi possiede un determinato euro digitale.

 

Il Trading Criptovalute

Il Bitcoin invece non può essere controllato da nessuno. Ed è proprio questa la caratteristica che ne ha decretato il successo, che l’ha prima fatto diffondere fra gli “smanettoni” e successivamente fra i trader online.

L’apoteosi del suo successo è arrivata nel 2017, quando sul Chicago Mercantile Exchange ha fatto il debutto il future sul Bitcoin. La nascita del future sul Bitcoin ha aperto le porte al trading di criptovalute, che ha attirato moltissimi principianti del trading online.

Le piattaforme di trading hanno infatti immediatamente messo a disposizione gli strumenti necessari come ad esempio i CFD Bitcoin per fare trading online e gli utenti non ci hanno pensato un attimo.

CFD Bitcoin

CDF Bitcoin trading

Si fa presto a dire “faccio trading online sicuro sulle critpovalute” ma la cosa è ben più complessa, soprattutto se non si conosce il trading Cfd criptovalute.

Comprare e vendere Bitcoin nella maniera tradizionale non è per niente adatto al trading, perché prima che l’operazione venga registrata sulla Blockchain passano diversi minuti e il tempo è preziosissimo per il trader. Questa opzione dunque non va bene.

Si può comprare e vendere il Future sul Bitcoin, ma come tutti i Future ha costi molto importanti e non è quindi adatto a tutti.

La soluzione ad ogni problema si chiama Trading Cfd bitcoin, uno strumento finanziario che si sta sempre più affermando grazie alla sua duttilità.

Cfd sta per contract for difference, ovvero un contratto il cui valore è dato dalla differenza fra il prezzo del sottostante, nel nostro caso il Bitcoin, al momento dell’acquisto del Cfd e a quello della vendita.

I Cfd sono in leva, possono essere acquistati a partire da importi molto bassi, possono essere utilizzati sia per speculare al rialzo sia al ribasso e sono strettamente legati all’andamento delle criptovalute. Leggi tutto sui CFD Bitcoin.

 

La Novità del Digital Lending

Digital Lending Se il Bitcoin è perfetto per fare trading, viste le sue fortissime oscillazioni, il Digital Lending è molto utile per investire i profitti realizzati con il Bitcoin.

Si tratta di una forma di disintermediazione del credito grazie alla quale le piccole e medie aziende possono accedere facilmente al credito.

I privati, invece, e questa è la parte interessante per i trader, possono prestare loro i soldi guadagnati. Svolgono cioè il ruolo di una banca. L’affare è interessante per entrambe le controparti.

Le piccole e medie imprese possono ricevere finanziamenti in maniera molto più semplice e immediata rispetto a quanto avviene in banca. Gli investitori ricevono invece interessi superiori rispetto a quanto succederebbe se investissero in obbligazioni.

La piattaforma di digital lending trattiene per sé solo una piccola commissione che rappresenta il suo guadagno.

 

Resta Informato sul Trading Online, ma con Giudizio

Sul nostro blog potrai infine trovare un’ampia rassegna di notizie di attualità.

Crediamo che chi fa trading online sicuro debba avere una solida strategia indipendente dagli spunti di attualità ma, d’altra parte, non si può neanche ignorare quello che succede sui mercati.